Ciao Gaetano

Ciao Gaetano, dove Gaetano sta per Gaetano Foggetti, uno dei fondatori della società cooperativa L’Almanacco che ha creato nel 2002 e con cui, dal 2001 al 2010, come responsabile dei prodotti editoriali, ha curato la pubblicazione che ha raccolto i principali fatti di cronaca dell’anno della città di Forlì, e dal 2004 ad oggi, la collana dedicata a quartieri e borghi forlivesi, anch’essa molto apprezzata.

Aveva 56 anni, giornalista, socio fondatore e per 25 anni caposervizio del Corriere Romagna di Forlì, presidente dell’Ail, associazione italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma. Piegato da una malattia inesorabile che in pochi mesi lo ha portato via. Mesi nei quali ha lottato con la forza e la tenacia di sempre, affiancato dall’amore della moglie Patrizia, dei figli Alberto e Lucia, dei fratelli Paola e Marco, della mamma Liliana e di tanti amici.

Il giornalismo come missione, quello mai urlato, mai alla ricerca della sterile polemica o dello scoop a dispetto delle persone, ascoltando tutti quelli che si rivolgevano a lui come giornalista e come uomo, segno distintivo della lunga esperienza all’interno del Corriere Romagna. Dopo il diploma linguistico al liceo “Adamo Pasini” e la laurea in giurisprudenza all’università di Bologna, ha seguito la sua passione per il giornalismo: direttore di Tele1 Faenza e poi dal 1 giugno 1994 caposervizio dell’edizione di Forlì del Corriere edito da Cega, cooperativa editoriale giornali associazioni, di cui è stato vice presidente dal 2013 al 2020.

Ciao Gaetano, buon viaggio.

Libro di Napoleone a Palazzo Albicini

Sabato 21 maggio alle ore 18 la presentazione del  libro di Paolo Poponessi

Sabato 21 maggio alle ore 18, nella Sala degli Stucchi di Palazzo Albicini (Corso Garibaldi n. 80)  e circondato dai dipinti del celebre pittore Ignaz Stern  ispirati all’Eneide, Paolo Poponessi presenterà il  volume ‘Abbasso Napoleone! Ribelli e rivolte a Forlì’.(L’Almanacco, Forlì, 2021)

L’incontro, a cura del Centro culturale L’Ortica in collaborazione con il Circolo Aurora Aps, sarà l’occasione per lo storico forlivese di descrivere la Forlì del Settecento negli anni dell’invasione francese e del soggiorno forlivese di Napoleone, con uno sguardo particolare ai cambiamenti politici, sociali, economici e culturali avvenuti non solo in città, ma anche nel territorio limitrofo con un approfondimento sui ribelli romagnoli che si opposero all’invasore francese dal 1796 al 1813.
 
Ho impostato il mio lavoro come un vero e proprio reportage sulla fine del 1700, dando la parola ai testimoni dell’epoca – dichiara Poponessi – in questo ho potuto contare sui documenti del Fondo Piancastelli della Biblioteca Comunale e su quelli conservati all’Archivio di Stato”.
 
Ingresso libero fino a esaurimento  posti
Info: 333 4451305 – Centro culturale L’Ortica 0543 092569

Almanacco: un regalo speciale per i nati tra il 2001 e il 2010

Hai un figlio nato nel decennio 2001/2010? Gli vuoi regalare la cronaca del giorno del suo compleanno o dell’intero suo primo anno di vita? Richiedi uno dei dieci “Almanacco di Forlì & Dintorni” che la cooperativa L’Almanacco ha proposto per i primi dieci anni del terzo millennio, raccontati in altrettanti libri. Lo potrai ricevere a casa a soli 5 euro. Sarà sufficiente scrivere a info@almanaccodiforli.it per avere tutte le informazioni utili.

 

La collana degli Almanacchi rappresenta, infatti, un’opera unica con la quale è stata raccontata la storia della nostra città attraverso brevi notizie quotidiane corredate dalle relative immagini. Centinaia le foto e migliaia di nomi di quanti, a vario titolo, sono finiti nelle cronache cittadine.
Per i nati della
Generazione Z uno scrigno di ricordi sicuramente da conservare. 

Per info: info@almanaccodiforli.it 

Alla scoperta dei segreti di Ca’Ossi

  È a disposizione nelle edicole e librerie forlivesi “Ca’ Ossi”, il volume prodotto da Almanacco Editore dedicato alla storia del popolare quartiere cittadino. Si tratta della dodicesima puntata della Collana I Borghi, con la quale – dal 2004 – sono state già proposte le vicissitudini dei quartieri forlivesi:

È Borg dal Sarach, Borgo San Pietro, Borgo Ravaldino, Borgo Schiavonia, Borgo Cotogni, Il Campo dell’Abate, Sobborgo Mazzini, Sobborgo Romiti, Vecchiazzano, San Martino in Strada e San Varano.

La formula è quella ormai consueta: ripercorrere le origini dell’insediamento urbano, analizzare la toponomastica dei luoghi e recuperare storie e volti dei personaggi che ne hanno caratterizzato la storia e che spesso fanno parte della memoria indissolubile di chi vi abita.

Il tutto corredato da suggestive foto d’epoca concesse da vari archivi che tanti cittadini, parrocchie e circoli hanno costruito nel corso degli anni e gelosamente custodito.

 

Napoleone a Forlì: rivolte e ribelli

Paolo Poponessi, nel nuovo libro “Abbasso Napoleone!”, ci propone un vero e proprio reportage sulla fine del 1700.

Il 4 febbraio 1797 Napoleone Bonaparte fece il suo ingresso a Forlì trascorrendo la notte a Palazzo Gaddi. Gli sconvolgimenti di cui fu protagonista anche nel territorio forlivese, allora compreso nello Stato Pontificio, sono raccontati in questo originale volume che apre una finestra su vicende datate ormai due secoli. Ecco, allora, le vicissitudini inedite delle rivolte e dei ribelli che si opposero all’esercito francese. “Ho impostato il mio lavoro come un vero e proprio reportage sulla fine del 1700, dando la parola ai testimoni dell’epoca – ricorda Poponessi -. In questo ho potuto contare sui documenti del Fondo Piancastelli della Biblioteca comunale e su quelli conservati all’Archivio di Stato di via dei Gerolimini”.

Forlì e il coronavirus: foto e storie

La Vita Sospesa
Forlì ai tempi del Coronavirus

Le immagini, realizzate dal fotoreporter Fabio Blaco anche con l’ausilio di un drone, permettono di ricostruire in stretto ordine cronologico il racconto – drammatico ma anche ricco di speranza – di tre mesi che hanno cambiato la vita dell’intero Paese.

L'Almanacco editore ha presentato: "Abbasso Napoleone!"

Mercoledì 9 giugno alla sala San Luigi di via Nanni a Forlì si è tenuta la presentazione del libro “Abbasso Napoleone”, scritto da Paolo Poponessi e pubblicato da L’Almanacco Editore col contributo di Crd GroupSul palco, insieme all’autore, anche lo storico Mario Proli. Il volume, in distribuzione dal 5 maggio scorso – bicentenario della morte di Bonaparte – nelle edicole e librerie forlivesi, racconta le singolari vicende dei ribelli romagnoli che si opposero all’invasore francese dal 1796 al 1813.

Forlì e il coronavirus: foto e storie